Un nuovo sacerdote in Altomonte

Lo scorso 6 Maggio il nostro fratello Ervin della Diocesi di Tabasco è stato ordinato Sacerdote nella sua diocesi. Ha celebrato la sua prima Messa insieme a noi ricordandoci i momenti vissuti della sua ordinazione, e mettendo in luce la bellezza della vita comunitaria ad Altomonte.

20170522_Prima-Messa-Ervin-Tutti

Nella sua omelia ha voluto ricordare la figura di Davide come il giovane pastore che ci incoraggia ad essere pastori dedicati al servizio di Dio.

Poi alla fine della Messa ci fu la cena in cui abbiamo condiviso insieme al nostro fratello un piatto tipico messicano preparato dalle nostre suore.

Chiediamo lo Spirito Santo perché i nostri sacerdoti siano sempre.

Photo Gallery del giorno dell’ordinazione

20170522_Prima-Messa-Ervin

Ci visita la Madonna di Aparecida

L’immagine pellegrina della Madonna di Aparecida oltre ai collegi brasiliani ha fatto l’onore della sua visita ad Altomonte. Con grande affetto abbiamo ricevuto la Madonna con la celebrazione dei vespri solenni e la Santa Messa il giorno dopo.

La comunità di Marta e Maria delle suore che ci accudono premurosamente  ha voluto pregare davanti all’immagine pellegrina durante alcune ore. Ringraziamo di cuore coloro che ci hanno permesso di accogliere la Madonna e accrescere la nostra pietà mariana, preghiamo assieme ai nostri fratelli brasiliani per il futuro della Chiesa in quel paese.

20170515_Aparecida-predica
Don Mario, della diocesi di Paraíba (Brasile) ha predicato

Vicinanza nelle difficoltà

Lo scorso 4 maggio, don Leandre, sacerdote della diocesi di Nyundo in Rwanda, residente da quest’anno  ad Altomonte ha offerto la Santa Messa per la sua sorella Oliva Misabyiyaremye che è venuta a mancare qualche settimana fa.

Oliva era impegnata nel coro, nella catechesi ed era un’esemplare fedele cristiano nel servizio della famiglia e dei suoi figli. Leandre ha raccontato con molto affetto la vita di sua sorella lungo l’omelia e tutti ad Altomonte ci siamo uniti nelle preghiere e nella Santa Messa alla sua famiglia. Siamo vicini a questo fratello che ha potuto visitare la sua famiglia in Rwanda grazie all’aiuto dei suoi condiocesani.

Grazie Monsieur L’abbé!!

20170503_leandre-omelia

“Non sono qui, che sono la tua Madre”

Sua Eminenza Reverendissima il Cardinale Alberto Suarez Inda, arcivescovo emerito di Morelia, ha voluto benedire l’immagine della Madonna di Guadalupe che si trova nella cappella della Santissima Trinità.

20170501_Benedizione-Guadalupe-02

L’immagine è stata regalata dalla famiglia Pacheco, perché un loro antenato aveva generosamente promosso il nostro Collegio Sacerdotale. Il cardinale accompagnato da un sacerdote è un seminarista della sua diocesi ha celebrato i vespri solenni lo scorso 7 aprile.

Nel l’omelia il Cardinale ha spiegato la storia delle apparizioni della Vergine Santa a San Juan Diego. Ringraziamo il Cardinale per la sua benedizione e preghiamo la Madonna perché interceda in favore del nostro ministero sacerdotale.

20170501_Benedizione-Guadalupe-03

Il tesoro Nascosto nel Campo

Noi l’abbiamo trovato, anzi siamo stati trovati dall’Amore del Signore e quanto più ci lasciamo toccare da questo suo amore nella vita sacramentale, nella vita di preghiera, nella vita del lavoro, del tempo libero, tanto più possiamo capire che sì, ho trovato la vera perla. (Benedetto XI, 17/02/07)

Il senso della vita di ogni presbitero si orienta sempre verso questa perla cioè l’Amore del Signore, ogni prete che viene a Roma, lascia la sua diocesi e le sue attività pastorali per andare ad incontrare l’Amore di Dio in altri luoghi, portare la perla della sua vocazione che lui ha incontrato e condividerla con altri, questo è il caso del nostro fratello Daniel Kamanga che lasciando Malawi è venuto a Roma ma specificamente alla Santa Croce per condividere insieme ad altri la sua esperienza del Amore di Dio e allo stesso tempo per poter imparare della esperienza e scienza teologica per poi tornare al suo paese e continuare a condividere questa ricchezza di cui ha attinto.

La formazione academica de un sacerdote a Roma viene arricchita non soltanto della vita accademica della Università ma anche della esperienza della vita vissuta insieme ad altri preti che permettono crescere nella vita fraterna del sacerdote diocesano. Ad Altomonte si vive costantemente l’incontro con Cristo nella Eucaristia ma soprattutto si cammina insieme per crescere in questo Amore che ci ha incontrato a noi e ci ha fatto diventare Sacerdoti per comunicare le meraviglie del suo Amore.

32592698264_e6b14e98d4_k
Daniel Kamanga in primo piano ridendo con Evans Miti

Buona Pasqua

Contemplare il Signore Risorto ci permette di capire come la forza e la luce di Dio trionfa su tutte le difficoltà, malattie e contrarietà della nostra vita. La Pasqua è un buon momento per fare esame di questi mesi trascorsi ad Altomonte. Sono sicuro che troveremo tante cose per le quali ringraziare il Signore, chiederLi perdono e anche per chiederLi, ancora, la sua grazia, la sua forza per il nostro studio e la nostra missione pastorale.
Mi auguro che questi giorni di servizio più intenso alle parrocchie e alle comunità siano per te momenti di gioia, di pace e di serenità.
Ti chiedo di pregare per quelli che rimaniamo a Roma, e puoi essere certo che da Roma le preghiere tornano a te e alla tua famiglia.
Un caro saluto.
Don Javier Canosa

20170407_Gesu -Resurrezione

Clericus Cup 2017

Per terzo anno consecutivo, la nostra squadra di calcio è rimasta alle porte di classificarsi per il secondo girone della Clericus Cup. Quest’anno abbiamo preso sul serio il fatto di, appunto, essere una vera squadra. Non ci sono stati dei protagonisti chiari, ma piuttosto la costante di tutte le partite è stata il gioco di squadra, il passaggio, lo sforzo per difendere, ma anche lo sforzo per andare tutti verso l’attacco.

La prima partita è stata contro il Collegio Urbano. Anche se il risultato è stato sfavorevole (2-0) siamo riusciti a fermare una squadra velocissima e di notevole capacità fisica. Le due reti sono stati più una genialità loro, che uno sbaglio nostro. (CronacaFotogallery)

20170402_CAS-PCU

Due settimane dopo, a causa del riposo, c’è stato l’incontro con i francesi del PSG, (Pontificio Seminario Gallico). C’era tanta voglia di giocare contro i seminaristi francesi, dopo la sconfitta dell’anno scorso, che ci ha costretto alla terza posizione. La squadra ha fatto una grande partita con un corposo risultato, cioè 4-0. Ha aperto il nostro capitano Óscar Mogollón, poi hanno segnato anche Puthi, Tito e infine Erik Boateng in una rete impossibile senza quasi angolatura nell’ultimo minuto. (CronacaFotogallery)

20170402_CSA-PSG

Anche la partita contro il Collegio Messicano è stato tanto bella. Nella prima parte abbiamo rischiato con un 3-5-2, ma non è andata benissimo, e abbiamo dovuto ritornare al solito 4-4-2. Phuti ha fatto l’unica rete della partita. Risultato finale 1-0 e parità di punti contro il Sedes Sapientiae. Ce la giocavamo tutta nell’ultima partita. (CronacaFotogallery)

20170402_CSA-PCM

C’erano tutti gli ingredienti per una partita epica. Ultima partita del girone, parità di punti, due anni prima ci avevano vinto, ma soprattutto era il Derby della Santa Croce. Contro il Sedes Sapientiae abbiamo lottato, abbiamo sofferto, abbiamo giocato proprio bene, abbiamo fermato tutte le palle lunghe che mandavano dal mezzo campo agli attacanti, abbiamo toccato il pallone allo stile tiki-taka come tanto ci ha insistito il nostro allenatore-giocatore, Fernando Crovetto. È stata, senz’altro la partita più bella. Rimane nella nostra retina il goal di Tito Muralles, finalizzando una transizione bellissima; ma anche la parata favolosa di Enobong dopo un fallo di punizione. Ormai il risultato finale ci è stato sfavorevole per 2-1. Il suo capitano Richard ha riuscito ad approfitare due sbagli nostri nell’uscita del pallone e ha segnato. Comunque la cosa bella è stato che alla fine della gara, ma anche nei corridoi dell’Università, eravamo noi ad incoraggiare loro. (CronacaFotogallery)

20170402_CSA-CISS

Siamo riusciti a fare proprio una bellissima figura in un formato calcistico dominato dai seminaristi. Comunque abbiamo imparato che il fisico può essere determinante per vincere la partita, ma non per GIOCARE calcio.

Tanti auguri ai nostri lottatori in campo.

20170402_Celebrazione

Le foto di questa notizia e delle Fotogallery sono del sito web della Clericus Cup.

Avvicinarsi alla Penitenza

Lo scorso venerdì 17 marzo, Papa Francesco ha presieduto la Celebrazione Penitenziale svolta in San Pietro, e alcuni di noi abbiamo avuto l’opportunità d’accompagnarlo come confessori. La confessione sempre è un momento specialissimo per il sacerdote, che lascia le sue mani al Signore, lascia le sue parole, ma soprattutto lascia il suo povero cuore perché sia Lui ad avvicinarsi ai penitenti con il suo cuore  misericordioso.

Invece altri siamo stati all’Udienza con il Papa per i partecipanti al Corso sul Foro interno, promosso dalla Penitenzieria Apostolica, dove ci ha dato dei consigli per diventare buoni confessori.

20170317_Ingressso-Aldemar-Juan-David

Questa celebrazione penitenziale è stata una preparazione per le “24 ore per il Signore”, promosso da Papa Francesco. Quest’anno l’iniziativa ha per moto “Misericordia io voglio”, prendendo le parole da Matteo 9, 13. Come l’anno scorso, anche noi ci uniremo all’evento con una vigilia del Santissimo da venerdì sera a sabato pomeriggio.

20170317_Confessione-Reinaldo

La codificazione nella Chiesa

La Pontificia Università della Santa Croce offre ai suoi studenti la possibilità di partecipare ad un convegno professionale nei diversi campi di studio: teologico, filosofico, di diritto canonico o di comunicazione della Chiesa. Quest’anno la facoltà di diritto canonico ha affidato l’organizzazione del convegno annuale, fra altri, al nostro caro professore francese, Thierry Sol, già professore di scienze politiche a Rennes. Ad Altomonte non sono pochi che hanno seguito i suoi corsi di storia del diritto nel primo della licenza in diritto canonico.

20170320_Prolusione-Thierry

Questo è stato il primo convegno che ha trattato l’importante dibattito della codificazione, in occasione del centenario del primo Codex Iuris Canonici.

Ci auguriamo che il frutto del lavoro svolto in questi giorni d’impegno accademico faccia tanto bene alla Chiesa.

20170320_Depliant-convegno

Importanza della formazione permanente

Venerdì 17 scorso abbiamo avuto la gioia di ricevere ad Altomonte Mons. Jorge Carlos Patrón Wong, Segretario della Congregazione per il Clero, con l’incarico speciale per i seminari e la formazione del clero. Quelli che sono arrivato quest’anno hanno chiacchierato con lui in un amichevole scambio di impressione: l’arrivo a Roma, imparare una nuova lingua, trovarsi in un ambiente internazionale, le sfide di essere lontani della parrocchia, della famiglia, del cibo abituale…

20170317_Wong-Charla.jpg

Avendo in mente la recente pubblicazione della Ratio Fundamentalis Institutionis Sacerdotalis “Il Dono della vocazione”, ci ha incoraggiato a non dimenticare l’importanza della formazione permanente, a pregare per i nostri vescovi e in modo particolare per il Santo Padre. Ci ha fatto capire che la sua presenza fra di noi, è l’espressione materiale del desiderio di Papa Francesco di accompagnarci in questi anni, così speciali, in cui dobbiamo “imparare Roma”, come diceva San Giovanni Paolo II.